Belen cancella il tatuaggio dedicato a Stefano De Martino: «Non mi piace più»

«Non voglio dimenticare, ma nulla è indelebile». Così Belen, rispondendo a una fan su Instagram, ha (finalmente) spiegato la rimozione del tatuaggio dedicato a Stefano De Martino, che sta gradualmente scomparendo fino a non vedersi quasi più. Una scelta criticata da alcuni follower, ai quali Belen ha deciso di rispondere per spiegare le sue ragioni.

1672230_belenok «Non voglio nascondere i sentimenti sotto il letto, io non mi sono mai nascosta, è nella mia indole non farlo, affronto tutto a furia di spaccarmi la testa contro il muro, anche perché dopo avrò imparato – ha spiegato – Un tatoo è un disegno sulla pelle, come può esserlo su un foglio di carta. Non si tratta di cercare di rimuovere il dolore della perdita di un essere umano, non cerco di cancellare passione, amore, sguardi, ricordi, questo non si può fare, è impossibile. Non esiste un laser per rimuovere il dolore o la felicità. Ma esiste per rimuove un disegno che non ti piace più. L’importante è saper pesare le cose, l’importanza è importante. Nulla d’irremovibile è indelebile. Il resto si!». Le sue parole allontanano però la tanto chiacchierata ipotesi di un riavvicinamento con l’ex compagno, infrangendo le speranze di molti.

200

Panama papers a luci rosse: nella lista la pornostar Jessica Rizzo

Ci sono anche la pornostar Jessica Rizzo e suo marito Marco Toto nella seconda lista dei Panama Papers pubblicatai dal settimanale l’Espresso. Nelle carte trafugate dallo studio Mossack Fonseca, per il quale gli avvocati panamensi avrebbero messo in piedi società off shore, compaiono i nomi di Eugenia Valentini e Giancarlo Fiorani, residenti a Castiglioni, frazione di Genga. Entrambi risultano director della Talbot Ltd alle Seychelles, aperta il 12 aprile 2005. Due nomi apparentemente sconosciuti dietro i quali si nascondono i coniugi fondatori di un vero e proprio impero dell’hard. Eugenia Valentini e Giancarlo Fiorani all’anagrafe, infatti, altri non sono che l’imprenditrice del sesso e il consorte.

1673915_jessi2

«Cadiamo dalle nuvole – dice Jessica Rizzo – ho appena sentito mio marito che si è trasferito in Thailandia ed è rimasto senza parole. Non abbiamo nulla a che fare con questa società. Deve trattarsi di un errore». La pornostar sostiene di aver sempre operato nel rispetto delle leggi, nonostante il processo che la vede coinvolta nell’ambito di un’inchiesta su una maxi evasione fiscale internazionale da 16 milioni di euro tra l’Italia e l’isola portoghese di Madeira. Le indagini avviate nel 2010 dalla Guardia di Finanza di Pescara hanno portato l’attrice a luci rosse e il consorte sul banco degli imputati. Il processo dovrebbe concludersi a breve e Jessica Rizzo è convinta che finirà con un’ assoluzione. «Ho sempre pagato le tasse – aggiunge – come è giusto che sia».

141